NotizieProdotti Tipici E-commerce: una opportunità da non perdere per la Val d’Agri!

“Nel 2023 gli acquisti online in Italia cresceranno del 13% e raggiungeranno il valore di 54 miliardi di euro”. È quanto segnala la Fondazione per la sostenibilità digitale nel suo rapporto 2023 sull’e-commerce.

L’e-commerce rappresenta una importante opportunità non solo per le grandi ma anche per le piccole imprese che sappiano coglierla e una minaccia per quelle che invece trascureranno il commercio online, rischiando di essere tagliate fuori dai principali canali di commercio.

Di questo sembra consapevole anche la regione Basilicata che ha annunciato la realizzazione di un sito dedicato, Basilicatatipica, attualmente in fase di sviluppo.

I territori di Cuore Basilicata sono ricchi non solo di storia, cultura e panorami mozzafiato, ma anche di una gastronomia che presenta prodotti d’eccellenza che possono essere valorizzati, portandoli oltre i confini dei singoli paesi, verso i clienti nazionali e internazionali.

Realizzare un e-commerce efficace significa avere una vetrina aperta al mercato mondiale attiva ininterrottamente, per mezzo della quale poter raggiungere i clienti interessati che non possono recarsi presso il punto vendita per acquistare. Inevitabilmente, la maggiore reperibilità dei prodotti di qualità giova anche nel contrasto al fenomeno sempre più diffuso della contraffazione degli stessi, che prolifera soprattutto quando il prodotto originale non è acquistabile in un luogo diverso da quello della sua produzione.

Nonostante i vantaggi innegabili dell’e-commerce molte realtà e prodotti che fanno onore al territorio valorizzando la qualità lucana sono lontani dall’essere conosciuti, apprezzati e acquistati oltre i confini del territorio stesso con l’e-commerce. Secondo una nostra indagine, tra 22 imprese che producono prodotti enogastronomici e artigianali che hanno ottenuto il riconoscimento di Qualità Lucana solo una è attiva nell’e-commerce diretto al momento.

Nunziante Scote con la sua famiglia gestisce l’impresa agricola Per Boschi e Contrade”, con sede a Sarconi. L’impresa è tra le premiate con il riconoscimento Qualità Lucana. È una delle imprese lucane che hanno avviato l’attività di e-commerce. Abbiamo chiesto la sua testimonianza.

Qual è la storia dell’azienda e in che modo è legata al territorio?

«L’azienda nasce nel ‘97, sono più di 25 anni di attività ormai. La nostra attività principale al momento è la trasformazione di prodotti ortofrutticoli dell’area della Val d’Agri ma non solo, perché ci spostiamo fino alla Piana del Metapontino, lavorando però soltanto frutta e ortaggi lucani partendo sempre dal prodotto fresco e mai industriale; a tal proposito posso dire di sapere nome e cognome di ogni produttore, per un concetto di tracciabilità che oggi il mercato richiede, al di là dei controlli classici. Riteniamo sia importante avere una filiera produttiva di aziende che sposino la nostra filosofia di trasformazione. Cerchiamo quindi di garantire sempre un prodotto made in Italy il più possibile, provando a coniugare tra loro le produzioni tipiche legate alle vecchie cultivar che ben si sposano con gli ecosistemi, il paesaggio e l’ambiente di appartenenza. Lavoriamo per esempio il fico rosa di Pisticci, la fragola candonga di Policoro, l’arancia di Tursi e il fagiolo di Sarconi.  Nel 97/98, dopo aver ricevuto il marchio IGP, abbiamo iniziato qualche sperimentazione e abbiamo creato “Fasoldò” la nostra crema al Fagiolo di Sarconi che coltivavamo già da tempo con iscrizione al consorzio. Questo prodotto, nato in occasione di una sagra, è diventato così il nostro prodotto identificativo perché riesce bene a coniugare la tradizionalità di un prodotto tipico con l’innovazione del prodotto trasformato. Oltre a questo, c’è anche tutta una parte di studio sulle diverse possibilità di utilizzare varietà nuove di diversi prodotti, su cui i produttori investono per arrivare a varietà sempre più buone e diversificate a seconda della tipologia di lavorazione e di utilizzo che se ne vorrà fare».

Quando nasce l’esigenza di creare un e-commerce diretto?

«Inizialmente non ero molto convinto dell’e-commerce diretto in tutta onestà, perché quasi tutti i nostri rivenditori hanno il loro e-commerce, per questo motivo ho pensato che potesse essere una sorta di concorrenza a loro. Durante il periodo della pandemia, circa un anno e mezzo fa, abbiamo avuto più tempo per documentarci e siamo arrivati alla conclusione che l’e-commerce aziendale fosse un canale integrativo che ormai tutte le aziende all’avanguardia hanno, così abbiamo creato il nostro, che va ad affiancarsi al sito, che precedentemente era puramente informativo e serviva soltanto come vetrina dei nostri prodotti».

A distanza di un anno e mezzo circa, come valutate i risultati ottenuti dalle vendite online?

«Nonostante lo scetticismo iniziale, il bilancio dei risultati ottenuti è positivo! Partiamo dal presupposto che si tratta di un e-commerce legato a chi già ha avuto l’occasione di conoscere l’azienda e i suoi prodotti, per chi li ha già acquistati sul territorio oppure da un rivenditore; prima della creazione dell’e-commerce diretto, mi contattavano i clienti per avere informazioni su come reperire il prodotto prescelto nei punti vendita della loro zona. In questo modo si andava a creare un iter di domande, scambi di e-mail, risposte, invio dei listini, ecc.. Tutto ciò ovviamente comportava tempi lunghi che andavano a pesare sia sull’azienda che sul cliente, cosa che l’e-commerce ha eliminato, rendendo il processo immediato e veloce e il cliente autonomo nelle scelte e nell’acquisto. Per esempio, abbiamo clienti da Cortina d’Ampezzo, Milano, Bari, Firenze, luoghi distanti dall’azienda e molto distanti tra loro che sarebbe stato complicato raggiungere immediatamente in maniera diversa:I nostri clienti hanno invece concluso il loro acquisto con due click!».

Ci sono altri progetti futuri su come implementare e sfruttare ancora di più l’ecommerce?

«Al momento abbiamo dedicato questo canale esclusivamente ai prodotti, ma ci piacerebbe più in là, creare una sezione dedicata, una sorta di vetrina tematica dedicata agli eventi (di cui già in parte ci occupiamo, mettendo a disposizione la location), per offrire proposte nell’ambito wedding, con le cosiddette bomboniere gastronomiche, con la personalizzazione del prodotto e dell’etichetta, in base alle esigenze del cliente e dell’evento in questione, perché ci sembra un bel settore su cui poter andare a investire per offrire un prodotto diversificato e personalizzabile. Un’altra sezione potrebbe essere dedicata alla regalistica, anche se ora ci si concentra prettamente sul periodo natalizio, per offrire soluzioni dedicate alle festività nei diversi periodi dell’anno, sempre attraverso l’e-commerce».

Ricordiamo che Cuore Basilicata mette a disposizione sul proprio sito un corso gratuito Capisci l’Internet?” che offre a chi è a digiuno di conoscenze web i primi rudimenti per poter iniziare a organizzare una propria presenza online, il primo passo verso l’e-commerce.

 

Foto in copertina: Mark Kõnig

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2022/08/loghi-fondo-cuorebasilicata2.png

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere informato sulle iniziative di CuoreBasilicata iscriviti alla newsletter

Patrocinio Comune di Calvello

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-calvello2.png

Patrocinio Città di Marsico Nuovo

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-marsico-nuovo3.png

Patrocinio Comune di Marsicovetere

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-marsicovetere2.png

Patrocinio Comune di Moliterno

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-moliterno2.png

Patrocinio Comune di Montemurro

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-montemurro2.png

Patrocinio Comune di Paterno

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-paterno2.png

Patrocinio Comune di Spinoso

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-spinoso2.png

Patrocinio Comune di Tramutola

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-tramutola2.png

Patrocinio Comune di Grumento Nova

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2022/03/comune_grumento_nova.png

Seguici sui Social Networks

Seguici sui Social Networks

Close

E-commerce: una opportunità da non perdere per la Val d’Agri!

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
[contact-form-7 404 "Non trovato"]
X