Notizie Matrimoni e serenate nella tradizione Montemurrese

Siamo di nuovo in quel periodo dell’anno, le temperature si alzano, le ore di luce aumentano, le partecipazioni di nozze arrivano! Matrimoni di ogni genere, di giorno, di sera, religiosi, civili, ognuno unico e memorabile, ma soprattutto carichi di simbologia, usanze e tradizioni. A proposito di queste, ci spostiamo a Montemurro per andare a scoprire delle particolari usanze, forse sconosciute anche a qualche Montemurrese, legate al matrimonio!

Esiste infatti una ritualità antica, legata a questa cerimonia, che si esprime in diversi gesti e momenti. Un gesto simbolico su tutti era fatto proprio dalla promessa sposa, che doveva dare in dono al fidanzato, un fazzoletto di lino tessuto e ricamato a mano. Questo dono era molto gradito e apprezzato come pegno d’amore, perché in sé racchiudeva una cosa intangibile ma dal valore inestimabile: il tempo dedicato alla sua realizzazione! Tempo che custodiva in sé ricordi, speranze, pensieri e amore per la persona che doveva ricevere questo dono. Serviva poi abilità, precisione e pazienza, tutte qualità apprezzabili e che la sposa provava di avere, grazie alla realizzazione di questo bellissimo dono, unico nel suo genere e non replicabile, in quanto interamente realizzato a mano!

Prima che avvenisse la celebrazione in Chiesa doveva svolgersi la classica serenata, così gli sposi, accompagnati da amici, parenti e compaesani, si dirigevano verso la casa della mamma dello sposo che, in segno di dolcezza, accoglieva la sposa offrendole un cucchiaino di miele. Chi si aspettava un inizio così dolce?

Gli invitati non venivano certo a mani vuote, portavano infatti dei doni che potessero auspicare l’abbondanza e la salute nella casa, come per esempio sacchi di grano e ceste di lana bianca. Se però da un lato offrivano doni, dall’altro ricevevano anch’essi qualcosa, a simboleggiare sempre questo binomio ricorrente del dare-avere che da lì in poi avrebbe caratterizzato la vita degli sposi; mentre lo sposo faceva gli onori di casa offrendo vini, liquori e confetti, la sposa consegnava ad ogni invitato un fazzoletto bianco.

Finiti così i banchetti e gli scambi di doni, gli sposi restavano soli in casa, mentre gli invitati iniziavano le serenate sotto la loro finestra; queste potevano essere “in laude o a dispetto” quindi una sorta di elogio oppure scherzose! Questa particolare serenata che riportiamo è in laude ed è proprio Montemurrese, infatti riporta anche nel suo testo il nome di due fondi di Montemurro (Le Cissute e Vallarono)

Bella ca tiene l’uocchie ri la serpe
e li capidde so’ seta ritorta,
viata a ci li lega e a ci li gnette
e cchiù viata e ci ncapo li pporta.

Viatissimo iddo ca si sposa
na guagnedda ca niente cchiu le pote,
bella, aggarbata, serie e cuntignosa,
tutti li priesce l’ave iedda accuote.

Vuie zite avit’avè tanta salute
quanta fiuriddi porta Vaddarano
e acine ri glianna li Cissute,
e stizzodde li jume e li funtane.

Ma cchiù cchiacchiere e nciarme nun ci vonno,
sciate, sciatev affà nu bello suonno.
Suonno r’ammore… è assai roce a rummì
vocca a vocca – core a core… accussì.

Dopo queste bellissime parole di elogio e di auguri, gli sposi ringraziavano e lanciavano confetti! Insomma, tanti particolari sono al contrario di quelli che noi oggi conosciamo e usiamo fare, per questo è sempre interessante fare un tuffo nel passato e andare a scoprire l’origine e le particolarità di alcuni gesti e come questi si sono evoluti per arrivare, modificati, ai giorni nostri.

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2018/11/loghi-fondo-cuorebasilicata.png
Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere informato sulle iniziative di CuoreBasilicata iscriviti alla newsletter

Patrocinio Comune di Calvello

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-calvello2.png

Patrocinio Città di Marsico Nuovo

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-marsico-nuovo3.png

Patrocinio Comune di Marsicovetere

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-marsicovetere2.png

Patrocinio Comune di Moliterno

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-moliterno2.png

Patrocinio Comune di Montemurro

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-montemurro2.png

Patrocinio Comune di Paterno

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-paterno2.png

Patrocinio Comune di Spinoso

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-spinoso2.png

Patrocinio Comune di Tramutola

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2021/11/stemma-comune-tramutola2.png

Patrocinio Comune di Grumento Nova

https://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2022/03/comune_grumento_nova.png

Seguici sui Social Networks

Seguici sui Social Networks

Close

Matrimoni e serenate nella tradizione Montemurrese

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
[contact-form-7 404 "Non trovato"]
X