Val D'Agri Paterno

Tra modernità e tradizioni
http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2018/11/paterno_int.jpg

Paterno è un giovane paese dalle antiche tradizioni, il cui nome sembra legato al ritrovamento nella zona Aggia di ville patrizie, oppure alla forma latina patere. Paternicum vale, comunque, per “terra dei padri”.

Il Museo Archeologico

Nonostante sia divenuto comune solo nel 1973, il territorio di Paterno fu popolato sin dai tempi più remoti. I più antichi siti abitati nacquero in località Civita tra il XVI-XV secolo a. C. e molte loro testimonianze (tra le più antiche della Val d’Agri) sono oggi conservate presso il Museo Archeologico Nazionale dell’Alta Val d’Agri.
Sulla Civita, distante circa tre chilometri dal centro del paese, è possibile vedere una piccola ricostruzione di questi villaggi preistorici, popolati da pastori appartenenti alla cultura Appenninica: furono loro a tracciare le vie di scambio tra il Vallo di Diano e la costa ionica.

Le Chiese

L’attuale centro abitato si è invece sviluppato sulla pianura in zona Tempa, intorno alla Chiesa Madre di San Giovanni Evangelista. Questa, insieme alla Chiesa di San Rocco in rione Raia e alla Chiesa del Sacro Cuore, rappresentano le tappe obbligate per immergersi nella tradizione religiosa del paese, che il 15 e 16 luglio celebra con un’immancabile festa la sua patrona, la Madonna del Carmine.

La Natura

I numerosi fiumi e torrenti che l’attraversano, rendono l’area di Paterno una vera a propria oasi verde immersa nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese. Tra essi spiccano il fiume Agri, il torrente Oscuro e i Chiasciumara e Aggia.
Da consigliare è l’escursione alla sorgente Sorgitora, alimentata dai laghi di Mandrano e Mandraniello grazie agli inghiottitoi, fenomeni di carsismo visibili lungo il percorso. Nei pressi spicca anche il monumento dedicato all’acquedotto dell’Agri, che alimenta 29 centri tra le province di Potenza e Matera.

Nell’800 Paterno diede i natali ad alcuni famosi briganti, come il capobanda Federico Aliano, giustiziato nel 1874.

Tra le più antiche tradizioni del paese, quella della lavorazione dei latticini, prodotti con latte locale.

Luoghi di interesse
Collegamenti esterni

http://comunepaterno.it/

Fotogallery
http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2018/11/loghi-fondo-cuorebasilicata.png
Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere informato sulle iniziative di CuoreBasilicata iscriviti alla newsletter

Patrocinio Comune di Calvello

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/stemma-calvello-comune.jpg

Patrocinio Comune di Marsico Nuovo

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/stemma-marsico-nuovo-comune2.jpg

Patrocinio Comune di Marsicovetere

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Marsicovetere-Stemma.png

Patrocinio Comune di Moliterno

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/logo-1-Comune-Moliterno.jpg

Patrocinio Comune di Montemurro

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Montemurro-Stemma.jpg

Patrocinio Comune di Paterno

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/03/stemma-comune-paterno-ok.png

Patrocinio Comune di Tramutola

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Tramutola-Stemma2.jpg

Seguici sui Social Networks

Seguici sui Social Networks

Close

Paterno

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]
X