U MunacieddSi racconta che di notte, poco prima di avvistarlo, si potesse udire il rintocco delle campane della vecchia Chiesa, suonate a mo’ di monito, o a compimento e celebrazione di un antico rito ai più sconosciuto.

Soltanto allora, preparati benché mai abbastanza, si poteva incontrare lui, u Munaciedd.

Il “Monacello” nella fantasia popolare

Si tratta in effetti di una leggenda popolare ben radicata in tutto il Sud Italia, nelle varianti del “Munaciell” napoletano o del “Monachicchio” lucano descritto fra gli altri da Carlo Levi nel suo “Cristo si è fermato a Eboli”.
Tuttavia in alcuni centri, e in particolare a Marsicovetere, si tramanda una versione della storia decisamente più tetra, e per certi suoi aspetti più “reale”.

Sebbene infatti nella maggior parte dei casi si parlasse fondamentalmente di uno spiritello bonario, tutt’al più dispettoso e un po’ irriverente, il cui incontro potesse persino portare fortuna (la tradizione in molti paesi lucani vuole che chi riuscisse a togliergli il cappuccio addirittura diventasse ricco), e benché, in diversi contesti, questa potesse assomigliare a una stramba favola della buonanotte, da queste parti invece u Munaciedd era qualcuno, o qualcosa, da cui si raccomandava davvero i bambini di stare alla larga.

U Munaciedd di Marsicovetere

I ricordi, e testimonianze più o meno attendibili, riferiscono infatti di uno spirito demoniaco, un’anima sospesa simile più allo spettro di un film horror che a un folletto burlone.

Un piccolo monaco incappucciato e un po’ gobbo, dal richiamo sibilante, che si diceva essere venuto al mondo e albergare presso l’antico monastero di Santa Maria di Costantinopoli, ai piedi del paese.
Qui aspettava pazientemente chi nottetempo vi s’inoltrasse, tra i rintocchi del campanile e gli ululati dei cani alla luna appannati dalla lugubre brezza di montagna che fischiava tra i rovi, per rapirli facendoli scomparire e dimenticare per sempre o, nei casi migliori, renderli pazzi o incapaci di ritornare alla vita.

Pare che avesse anche eletto a sua “base cittadina” un cadente fienile posto lungo la gradinata che scendeva a valle partendo dalla piazza del paese, l’antica “via degli zingari” oggi trasformata in una strada carrabile ma ancora nota, guarda caso, come “scesa r’u munaciedd”. Qui si racconta fra l’altro, con convergenza quasi storiografica, che egli avesse tratto in prigionia una vergine, che l’indomani avrebbe dovuto sposarsi, conducendola all’oblio e alla pazzia.

U Munaciedd tra leggenda e realtà

C’è chi dice che il monaco abbia trovato la pace col crollo dell’antico campanile della Chiesa, avvenuto durante il tragico terremoto del 1980.

Il buonsenso dei nostri tempi, e il pullulare di racconti analoghi ma sostanzialmente divergenti più o meno in ogni centro della Basilicata, inducono oggi alla convinzione che si tratti di nient’altro che narrazioni mitiche, votate a un certo tipo di moralizzazione spirituale o, nei casi più oscuri, alla mera esorcizzazione di reali episodi criminali opportunamente dissimulati sotto il manto della fantasia – per scongiurare tra gli uomini la paura antica procurata dal male compiuto dagli uomini stessi.

E c’è però chi ancora oggi, preso dalla strana frenesia di percorrere di notte i ciottoli che costeggiano le rovine dell’antico convento, si dice riesca a riconoscere nel fruscio dei cespugli il sibilo ammaliante del Munaciedd.

Share on social networks
http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2018/11/loghi-fondo-cuorebasilicata.png
Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere informato sulle iniziative di CuoreBasilicata iscriviti alla newsletter

Patrocinio Comune di Calvello

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/stemma-calvello-comune.jpg

Patrocinio Comune di Marsico Nuovo

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/stemma-marsico-nuovo-comune2.jpg

Patrocinio Comune di Marsicovetere

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Marsicovetere-Stemma.png

Patrocinio Comune di Moliterno

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/logo-1-Comune-Moliterno.jpg

Patrocinio Comune di Montemurro

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Montemurro-Stemma.jpg

Patrocinio Comune di Paterno

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/03/stemma-comune-paterno-ok.png

Patrocinio Comune di Tramutola

http://www.cuorebasilicata.it/wp-content/uploads/2019/02/Tramutola-Stemma2.jpg

Seguici sui Social Networks

Seguici sui Social Networks

Close

U Munaciedd

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]
X